Blog: http://PoliticaMente.ilcannocchiale.it

Ancora un deragliamento

Tragedia oggi sulle ferrovie. Una delle grandi opere nazionali di cui andare fieri, ma anche un’incompiuta perché si ferma a Salerno. Eppure - il destino sa essere beffardo e cinico quanto basta - le due vittime sono due macchinisti dai cognomi inequivocabilmente meridionali, uno di Reggio Calabria, l’altro di Capua. E volendo continuare nella tragica ironia del destino, sembra quasi materializzarsi al contrario la Locomotiva di Guccini, nel senso che il treno dei signori lanciato a bomba fa morire soli i due macchinisti proletari. Che riposino in pace.

Pubblicato il 6/2/2020 alle 10.34 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web